Scopri le 5 regole per gestire e curare la barba corta quotidianamente

A prescindere dallo stile e dalle tendenze è importante curare la barba corta per non trasformarla in un cespuglio di rovi (a meno che non ti piaccia cosi). Per un uomo la barba e/o I baffi sono un vero e proprio biglietto da visita, un personalità, un’attitudine. 

Infatti, in molte culture la barba è simbolo di virilità e per esperienza personale posso raccontarvi di amici del far east che sono totalmente glabri e ne soffrono molto perché vivono come un difetto l’assenza di peli. C’è da dire anche che negli anni la barba ha giocato un ruolo fondamentale. Dagli hipster ai più fashionisti la barba e anche I baffi hanno fatto tendenza.

Oggi però voglio parlarti di come curare la barba corta e gestirla quotidianamente. Ecco i passaggi fondamentali:

1)Detergere

La detersione è molto importante è il primo step fondamentale per curare la barba corta. Detergere la barba 1/2 volte a settimana aiuta a mantenere il pelo morbido e la pelle idratata per evitare che si secchi. Ciò ti aiuterà a non irritare la pelle con brufoli e taglietti. Sconsiglio vivamente l’uso di saponi viso o mani per la barba. Potreste rischiare una produzione eccessiva di sebo alterando così l’equilibrio del pelo.

2)Ammorbidire

Prima di ogni rasatura prepara la pelle con un massaggio sulla barba aiutandoti con un olio. Questo, infatti, aiuta a nutrire il pelo e la pelle che sarà più predisposta ad essere rasata.

3) Preparare la pelle

Prima di ogni rasatura prepara al meglio la pelle con uno e scrub viso e una doccia. La temperatura dell’acqua e il vapore, aiutano i pori ad aprirsi. Il risultato sarà una rasatura più facile perché le lame scorreranno sul viso con una maggiore facilità. Eviterai così di irritare la pelle con il rasoio che è spesso causa di tagli e brufoli.

4) Definire

La definizione della barba, specie se è la prima volta che la fai, non è un’ operazione semplice e ti consiglio di fartela modellare da un barbiere. Quando sarai più esperto puoi aiutarti con un regolatore elettrico da utilizzare all’altezza delle guance e sul collo. In particolare, in questa zona, segui la linea del collo rasando la fascia che va dal pomo di Adamo in giù, cercando il più possibile di seguire la linea del collo. La parta più difficile da definire sono i baffi, aiutati con delle forbici o con un trimmer seguendo la linea delle labbra per pulire eventuali peli che “sparano” fuori dalle linee. Utilizza sempre strumenti ben puliti e nel caso di lame usa e getta verifica che non siano troppo vecchie.

5) Proteggere

A fine rasatura proteggi sempre la pelle con un dopobarba lenitivo che rispecchi il tuo PH e la tua tipologia di pelle. L’after shave è  fondamentale perché contribuisce a lenire la pelle che è stata vittima dello “stress” da rasatura.

L’articolo non è finito perchè nella pagina successiva trovi i prodotti da utilizzare! Clicca su continua a leggere!

Continua a leggere >>

 

Facebooktwitter

Commenti