Leggi l’intervista di Nicola Surbera

A tu per tu con YES: Ysabella è il nuovo punto di riferimento per il movimento del clean beauty, trattando di cosmetici naturali e bio ma anche di tutto ciò che riguarda una maggiore consapevolezza in ambito di consumo cosmetico.

d: Raccontaci qualcosa di te e del tuo blog

Ciao Sono Nicola Surbera, vivo a Milano e nel 2016 ho deciso di aprire il primo blog per la cura dell’uomo: Mensbeauty.it. Inizialmente scrivevo solo recensioni ma poi con il tempo è diventato un raccoglitore di contenuti su più fronti: dallo skincare, ai profumi e infine sempre presente barba e capelli. Da maggio 2020 c’è anche una piccola sezione dedicata ai prodotti per donna.

d: Come nasce la tua passione per i cosmetici?

La passione nasce fin dai tempi del liceo. Infatti in piena adolescenza soffrivo di acne e ho iniziato a rivolgermi a un dermatologo e ad utilizzare diversi prodotti intorno ai 12/13 anni. Con il tempo ho continuato a migliorare e potenziare la beauty routine cercando di rispettare sempre la mia pelle e la mia natura.

d: In particolare, cosa pensi dei cosmetici bio?

Non mi sento di dare una risposta secca e per me chi la da significa che conosce poco il mondo del beauty. Il BIO come tutti i tipi di cosmetici richiede informazione e conoscenza delle formulazioni e dei prodotti. In generale credo che il BIO non possa (al momento) sostituire in toto alcuni prodotti, tuttavia è però possibile scegliere marchi che utilizzano la chimica in maniera sostenibile per l’ambiente e atossica per la nostra pelle. La base di tutto sta nel leggere attentamente le etichette e fare dei micro test sulla propria pelle. Personalmente utilizzo molti prodotti BIO sul corpo e alcuni oli essenziali derivati da piante officinali. Non ho una beauty routine 100% BIO ma posso confermarti che è comunque presente in alcuni prodotti che ormai uso da anni.

Per maggiori informazioni sui prodotti clean beauty e sulle marche è possibile consultare la sezione dedicata.

Cosa sai del movimento clean beauty e quali elementi reputi più attuali?

Ho iniziato sentire la parola clean beauty circa 3 anni fa da alcuni brand americani e che poi ho ritrovato anche qui in Italia. Credo sia il futuro della cosmesi basata su prodotti sostenibili e non tossici per la nostra pelle. Mi sento più vicino al mondo del clean beauty perché è proprio una filosofia, uno stile di vita che non avverto nel mondo BIO, anzi. Sono contento anche che il beauty abbia messo attenzione anche al tema ambientale poiché purtroppo molti packaging di prodotti sono un rifiuto inquinante. Nel mio piccolo quando mi scrivono sul mio profilo Instagram per chiedermi qualche consiglio cerco sempre di dar spazio a piccoli brand e realtà clean beauty, perché sento che potrebbe essere la svolta per il futuro!

Facebooktwitter