Clubhouse, cos’è? Il social di cui tutti parlano

Clubhouse cos’è, come si usa e a cosa serve il nuovo social del 2021

Clubhouse è il nuovo social di cui tutti già parlano. Se stai sfogliando in questo momento le Stories di Instagram vedrai che ne stanno parlando tutti.

Clubhouse cos’è?

Clubhouse è un’ app che si usa senza foto e video. Occorre solo la voce. Clubhouse è una piattaforma live, solo audio, dove le persone si riuniscono per discutere una varietà di argomenti. Non ci sono commenti o messaggi scritti: tutta l’interazione è basata sulla voce e nulla viene registrato. A differenza dei più famosi Facebook, Instagram e Twitter, l’unico contenuto fruibile sono dunque tracce sonore, un enorme contenitore di podcast.

Come posso iscrivermi?

Per aderire bisogna avere almeno 18 anni, possedere un iPhone ed essere invitati. Per il momento la piattaforma è accessibile solo su invito, ma se avete anche solo un amico iscritto potrete farne parte senza grossi problemi. Vi basterà chiedergli di mandarvi un invito o scaricare la app, iscrivervi e aspettare che il sistema vi aggiunga.

Chi c’è dietro questo social?

Ideata in piena pandemia da Paul Davison e Rohan Seth, rispettivamente ex dipendenti di Pinterest e di Google, Clubhouse ha ottenuto un finanziamento di circa 100 milioni di dollari dalla società di venture capital Andressen Horowitz, per una valutazione complessiva di oltre 1 miliardo di dollari.

Mi sono iscritto, ma cosa si fa su questo social?

Al momento oltre a temi musicali e serie tv non ho trovato molto ma vorrei fare una stanza per parlare di beauty. Tutti possono creare delle stanze e la maggior parte degli utenti ascoltano senza intervenire. Le stanze si possono anche programmare per una certa ora, come un evento su Facebook, in modo che chi è interessato si possa mettere un avviso.

Leggi anche: Filtri Instagram effetto beauty, quale utilizzare!